Bilanci di mezza estate

Chissà perché, ogni anno l’estate è per me il momento dei bilanci, dei nuovi progetti…

Anche se ho superato i quarant’anni, risento ancora del ritmo della scuola (solo che ora si tratta della scuola frequentata dai miei figli). Ci sono persone che a Capodanno formulano propositi per l’anno che viene, io lo faccio verso fine agosto, con quella strana sensazione che si prova attendendo la prima giornata di mal tempo, i vestiti invernali nelle vetrine dei negozi, il materiale scolastico da preparare…

In questi giorni subisco il fascino oscuro di termini come space cleaning, home organizing, decluttering… Come se ci avviassimo verso un nuovo inizio (e, per quanto parziale, la partenza dell’anno scolastico è sempre a suo modo un nuovo inizio).

Abbiamo giornate molto destrutturate, anche se le vere vacanze sono finite. Io lavoro a basso regime, ai bimbi chiedo solo di svolgere un po’ di compiti delle vacanze ogni giorno. Sono giornate in parte inconcludenti, ma che sto cercando di godere al massimo. Non ho neppure voglia di fare fotografie, ne ripesco quindi alcune quasi a caso nel mio archivio.

Per il prossimo anno ho molte idee in via di definizione… ne parlerò forse tra un po’.

2 commenti

Archiviato in attività con i bambini, famiglia, gioco, scuola, vacanze

2 risposte a “Bilanci di mezza estate

  1. Anch’io sento un po’ l’atmosfera di bilancio e nuovo inizio, anche per via dei cambiamenti che ci saranno a settembre. In quanto al bilancio, non sono del tutto soddisfatta: soprattutto gli ultimi mesi non sono riuscita a fare molte delle cose che avrei voluto (probabile che volevo troppo!). Credo di aver bisogno di riorganizzare diversamente il tempo a disposizione, ecco, giusto un po’ di home organizing ogni tanto ci vuole! In questi giorni (anche perché il tempo non é un granché) abbiamo iniziato a fare quello che in altre case si fa a fine inverno, cioé le “pulizie di primavera”… In primavera non c’era tempo per farle bene, adesso é un piacere aprire e riordinare e pulire ogni singolo cassetto…
    Sono giá curiosa delle tue idee per il prossimo anno.
    Ah, volevo anche dirti che mi piace molto il nuovo vestito del tuo blog.

  2. perfectioconversationis

    Grazie, Sybille. In effetti anch’io questa primavera non sono riuscita a sentire il clima di rinnovamento domestico che di solito coincide con il periodo di Pasqua, anche perché a quell’epoca era ancora pieno inverno. Poi mi sono trovata improvvisamente in estate, quasi saltando una fase. Ora c’è qualcosa da recuperare…
    Nel mio caso il cambiamento più significativo di settembre sarà l’inizio delle elementari da parte di Marco, ma mi rendo conto che i vostri cambiamenti saranno più radicali: improvvisamente una presenza fissa verrà meno per alcune ore al giorno, dovrete certamente trovare nuovi equilibri, cosa che può essere anche stimolante ma che richiederà forse un po’ di tempo di assestamento.
    Per quanto riguarda l’organizzazione del tempo, è una delle cose su cui vorrei focalizzarmi maggiormente, ma prima ho bisogno di far “sedimentare” alcune priorità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...