A conclusione del mese mariano

In questi giorni siamo di nuovo stati sommersi dagli impegni e pur non essendo io una mamma che fotografa molto, provo ora a documentare alcuni passaggi importanti.

E’ finito il piccolo campionato a cui partecipa la squadra del mio Giorgio (fila in piedi, secondo da sinistra): per la cronaca sono arrivati secondi. Speravamo in un po’ di pausa, ma siamo già stati coinvolti in altre partite. Nel frattempo Caterina ha fatto un provino per una squadra vera di pallavolo (per ora si allenava a scuola) under 12: sapremo a settembre se sarà in squadra.

Ancora Giorgio ha fatto, nello stesso giorno, il saggio finale di pianoforte (qui sopra fotografato all’entrata) e lo spettacolo di fine anno scolastico (Alice nel paese delle meraviglie, versione musical). Il suo ruolo era il cappellaio matto, interpretato con voce potente, autoironia e un pizzico di nervosismo.
Il cappello (di mia produzione) era una meraviglia, ma non ho foto (forse una mamma più brava di me mi manderà qualcosa).

Marco e Benedetta hanno fatto il loro spettacolino di fine anno, molto semplice e carino. Un paio di canzoni senza troppe pretese. L’altra sezione della stessa scuola materna ha invece optato per una coreografia molto complessa, che francamente mi ha fatto tristezza: i bambini hanno provato per settimane, per potersi esibire come scimmiette ammaestrate. I meno scaltri o spigliati erano chiaramente in difficoltà. Inoltre è deprimente scegliere per uno spettacolo fatto da bambini una serie di musiche adatte a stacchetti delle veline: deprimentemente uniformante sui modelli più squallidi della nostra società. Ma non potevano scegliere delle canzoncine per bambini? Non avranno tutto il tempo per uniformarsi ai peggiori stereotipi televisivi?
La sera stessa Marco (qui sopra al momento del “diploma” per i bambini che andranno alle elementari) è partito per il mare, per qualche giorno di soggiorno con i nonni.

Domenica abbiamo avuto una visita molto piacevole da parte di una coppia di amici che vivono a Fossano. Abbiamo conversato, abbiamo mangiato e ancora conversato. La nostra amica – di origini siciliane – ha portato un enorme vassoio di cannoli siciliani fatti in casa… a cui abbiamo fatto onore!
Questa sera ho partecipato a una processione in chiusura del mese mariano, assieme a Caterina, Giorgio e Benedetta (Giulia oggi è caduta andando dalla bici e non se la sentiva di venire: ha qualche livido ed escoriazioni assortite).

La processione partiva dalla scuola di Giorgio, per attraversare il quartiere e finire nella nostra parrocchia, che è un grande e bel santuario dedicato a Santa Rita. Tutti i bambini portavano una rosa, i genitori avevano invece in mano una candela. I bambini erano moltissimi e il clima davvero gioioso.

1 Commento

Archiviato in famiglia, feste, preghiera, scuola

Una risposta a “A conclusione del mese mariano

  1. Bene e con questo inizia ufficialmente l'estate, tutti avremo più tempo per la famiglia (si spera).Nella mia città non c'è un santuario di Santa Rita, mi accontento di una statua al fianco di un altare minore: le sono molto affezionata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...