I cannoli di Immordino

(Foto: compleanno di Giorgio 2009 – 7 anni)
La festa di compleanno di Giorgio è fissata per domani, anche se il vero compleanno sarebbe il 21 marzo. Come è nostra tradizione famigliare, il dolce viene scelto dal festeggiato. E come era già accaduto l’anno scorso, Giorgio non ha avuto dubbi: vuole i cannoli di Immordino. Immordino è una mitica pasticceria torinese, un pezzo di trinacria in terra sabaudia, l’apoteosi della sostanza contro la forma, un’esplosione di gusto pazzesca.
I locali che ospitano la nostra mecca dolciaria hanno l’aspetto di una latteria degli anni ’50 (e forse da allora non sono mai stati rimaneggiati), appartengono a un’epoca in cui non c’era il gusto del minimal chic, ma solo uno spartano squallore. L’unico tocco di colore è un carretto siciliano appeso al muro… ovviamente oltre al colore dei dolci.
La pasticceria è solo siciliana, quasi un esercizio di filologia.
La ricotta viene consegnata per via aerea dalla terra di Pirandello. Non posso sperare di poter descrivere il gusto. Dico solo che i cannoli e le cassatine sono stati prenotati, che verranno religiosamente ritirati domani per tempo, che sono attesi e pregustati come è doveroso che sia.
Annunci

1 Commento

Archiviato in cibo, famiglia, feste

Una risposta a “I cannoli di Immordino

  1. Pingback: 13 novembre « Perfectio Conversationis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...