Martedì grasso

Ammetto di non avere una grande simpatia per il Carnevale. Non amo travestirmi, detesto le sfilate dei carri, l’allegria forzata, la follia prevedibile. Più ancora detesto i travestimenti per bambini che si trovano in commercio: brutti, ripetitivi, costosi.
Invece adoro vedere i miei figli giocare con la loro cesta dei travestimenti, cambiare un cappello, una spada… e diventare un personaggio completamente diverso, sperimentare nuove possibilità e personalità. Ieri Caterina era una principessa indiana, mentre Benedetta era la classica principessa delle favole (con mantellina rosa e corona di tessuto). Oggi ho comprato le ultime bugie (o frappe, frittole… o come si chiamano in altre parti di Italia) e domani è il mercoledì delle Ceneri. Sto riflettendo sulle rinunce da fare in questa quaresima… essendo una caffè-dipendente la scelta più logica sarebbe di rinunciare al caffè: ma ci ho già provato in passato, ed è stata dura… ho ancora qualche ora per rifletterci su.
Annunci

Lascia un commento

Archiviato in educazione, famiglia, feste, gioco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...